Restek
Resource Hub / Technical Literature Library / Analisi diretta e rapida degli amminoacidi non derivatizzati nelle formule per lattanti

Analisi diretta e rapida degli amminoacidi non derivatizzati nelle formule per lattanti

Applicazione descritta: Amminoacidi non derivatizzati sulla colonna Raptor Polar X

articleBanner
  • Preparazione semplice e in un’unica fase del campione per l’analisi diretta degli amminoacidi non derivatizzati.
  • Analisi simultanea degli amminoacidi non polari, polari, con carica positiva e con carica negativa in una breve corsa di soli 10 minuti.
  • Un gradiente ben definito separa i contaminanti dagli analiti target.

Per soddisfare le esigenze nutrizionali, è necessario ricorrere a metodi analitici affidabili che determinino con accuratezza gli amminoacidi liberi nelle formule per lattanti. Una derivatizzazione precolonna seguita da un’analisi LC a fase inversa è un approccio tipico in cui la derivatizzazione è necessaria a causa della mancanza di ritenzione cromatografica e scarsa sensibilità degli amminoacidi liberi. Tuttavia, si tratta di metodi che richiedono molto tempo e una procedura elaborata. Un’altra tecnica comune è l’utilizzo di acidi perfluorurati come reagenti di coppia ionica per migliorare la ritenzione degli amminoacidi non derivatizzati su una colonna C18, ma questo metodo può avere un impatto negativo sul sistema cromatografico e sullo spettrometro di massa.

Nel metodo più semplice qui illustrato, gli amminoacidi non derivatizzati possono essere misurati direttamente – dopo aver eseguito una preparazione del campione in un’unica fase – utilizzando una colonna Raptor Polar X insieme a un detector MS/MS. Le colonne Raptor Polar X presentano una fase ibrida (HILIC e a scambio ionico) che offre la ritenzione bilanciata necessaria per l’analisi simultanea di un’ampia gamma di chimiche degli analiti. Come dimostrato, gli amminoacidi non derivatizzati con catene laterali non polari, polari, con carica positiva e con carica negativa sono stati adeguatamente trattenuti e velocemente eluiti utilizzando un gradiente di 10 minuti. Questo gradiente ha inoltre separato i contaminanti del sistema degli amminoacidi dagli analiti target, aggiungendo robustezza al metodo. Seguendo questo metodo, i processi di preparazione del campione che richiedono molto tempo e una procedura elaborata – che possono anche includere costosi kit di derivatizzazione – vengono sostituiti da una semplice precipitazione delle proteine e dall’analisi diretta dell’estratto risultante. L’analisi diretta degli amminoacidi non derivatizzati sulla colonna Raptor Polar X offre risultati eccellenti in un flusso di lavoro facile e veloce, rendendola un’alternativa vantaggiosa rispetto ai metodi tradizionali.

 
FFFA3436A-IT