Restek
Resource Hub / Technical Literature Library / I 10 step critici per avere i migliori standard di riferimento

I 10 step critici per avere i migliori standard di riferimento

Che si tratti di uno standard a catalogo sempre presente a magazzino o di una soluzione unica realizzata appositamente per te, ci sono 10 step critici su cui Restek non transige per differenziare i nostri standard di riferimento da quelli della concorrenza.

articleBanner

1. Disamina delle necessità dei clienti e requisiti del metodo

Per stabilire quali standard di riferimento organici è opportuno sviluppare come prodotti pronti all’uso, gli esperti di Restek tengono costantemente sotto controllo le normative statali e i metodi impiegati a livello mondiale e si interfacciano attivamente con clienti e distributori. Una volta scelto un prodotto, a seconda delle modifiche normative e delle esigenze della clientela, un chimico senior di Restek formula uno standard stabile che contiene una miscela ideale di composti alle concentrazioni ottimali, mettendo a frutto più di venticinque anni di esperienza. Tutte le formulazioni sono poi sottoposte a una severa verifica di accuratezza, compatibilità e solubilità da parte di un secondo chimico.

2. Verifica di compatibilità e stabilità

Tutte le materie prime utilizzate nei nostri standard di riferimento soddisfano rigorosi criteri di purezza, e la compatibilità dei composti viene regolarmente controllata durante la formulazione e la verifica. Inoltre conduciamo studi continuativi di stabilità del trasporto a breve termine e di stabilità a lungo termine in conformità alla norma ISO 17034 e alla Guida ISO 35, per garantire affidabilità e fornire un’indicazione precisa della shelf life.

3. Caratterizzazione completa delle materie prime

Il laboratorio di controllo qualità (QC) di Restek conferma l’identità chimica e la purezza dei composti delle miscele e dei solventi con due o più delle seguenti tecniche: GC-FID, HPLC, GC-ECD, GC-MS, LC-MS, indice di rifrazione e punto di fusione.

4. Taratura delle bilance analitiche

Tutte le bilance analitiche vengono controllate quotidianamente con sette livelli di massa utilizzando pesi tracciabili NIST* e vengono inoltre tarate una volta all’anno da un fornitore certificato ISO/IEC 17025 per garantire una misurazione precisa.

* National Institute of Standards and Technology

5. Deattivazione degli accessori di vetro e ampolle

Gli standard di riferimento Restek sono preparati con ampolle volumetriche di classe A e/o pipette di classe A. Le ampolle e i vial impiegati per la preparazione e l’imballaggio sono deattivati per prevenire la perdita degli analiti target.

6. Mantenimento della certificazione ISO

ISO Logo

I laboratori per la produzione degli standard di riferimento e il controllo qualità dello stabilimento all’avanguardia di Restek di Bellefonte in Pennsylvania vantano la certificazione ISO 17034 e ISO/IEC 17025. Queste certificazioni, insieme alla registrazione ISO 9001 (che manteniamo dal 1994), attestano che l’azienda Restek e i suoi laboratori soddisfano gli eccellenti standard di qualità stabiliti dall’Organizzazione internazionale per la normazione (ISO). La produzione, nonché le analisi qualitative, quantitative e delle materie prime, hanno luogo proprio in questi laboratori certificati ISO. I laboratori Restek certificati ISO offrono una linea completa di standard di riferimento certificati (CRM) a catalogo e custom. Per maggiori informazioni visita il sito www.restek.com/iso

7. Disponibilità di un’ampia documentazione

Restek offre in esclusiva tre livelli di documentazione del tutto conforme alla normativa ISO per i propri standard di riferimento, e la maggior parte degli standard a catalogo sono accompagnati dai certificati di analisi e dalla documentazione di analisi cromatografica avanzata.

  • Certificato di analisi gravimetrica: riporta tutte le informazioni sulle materie prime, i numeri di lotto, la purezza e i rapporti degli isomeri per i composti isomerici, nonché le concentrazioni calcolate. Per gli standard di riferimento certificati (CRM) sono indicati anche i relativi valori di incertezza.
  • Certificato di analisi cromatografica: riporta tutte le informazioni sulle materie prime, i numeri di lotto, la purezza e i rapporti degli isomeri per i composti isomerici, nonché le concentrazioni calcolate. Per gli standard di riferimento certificati (CRM) sono indicati anche i relativi valori di incertezza. Inoltre, per ogni unità confezionata viene analizzato un campione con la tecnica idonea per verificare la composizione della miscela. Nel certificato è incluso un cromatogramma dello standard analizzato, con indicazione di ogni picco identificato.
  • Certificato di analisi cromatografica avanzata: riporta tutte le informazioni sulle materie prime, i numeri di lotto, la purezza e i rapporti degli isomeri per i composti isomerici, nonché le concentrazioni calcolate. Per gli standard di riferimento certificati (CRM) sono indicati anche i relativi valori di incertezza. Inoltre, un campione di ogni unità confezionata viene analizzato in triplicato e le aree del picco vengono confrontate statisticamente con un secondo lotto: un lotto precedente (se disponibile) oppure un secondo lotto indipendente appena prodotto. Nel certificato è incluso un cromatogramma dello standard analizzato, con indicazione di ogni picco identificato. Infine, all’indirizzo Certificato di analisi cromatografica avanzata: riporta tutte le informazioni sulle materie prime, i numeri di lotto, la purezza e i rapporti degli isomeri per i composti isomerici, nonché le concentrazioni calcolate. Per gli standard di riferimento certificati (CRM) sono indicati anche i relativi valori di incertezza. Inoltre, un campione di ogni unità confezionata viene analizzato in triplicato e le aree del picco vengono confrontate statisticamente con un secondo lotto: un lotto precedente (se disponibile) oppure un secondo lotto indipendente appena prodotto. Nel certificato è incluso un cromatogramma dello standard analizzato, con indicazione di ogni picco identificato. Infine, all’indirizzo www.restek.com/documentation è disponibile un data pack dettagliato, contenente il certificato del prodotto, tutti i dati dell’esame quantitativo con le statistiche e il batch record dello standard di riferimento.

La documentazione di tutti i tuoi standard di riferimento Restek a catalogo e custom è a portata di click all’indirizzo www.restek.com/documentation.

8. Imballaggio sicuro ed etichettatura chiara

Ogni standard di Restek è inserito in un imballaggio compatto, resistente ed ecologico, per garantire una protezione dock-to-door. Le etichette per il quaderno e i vial riportano informazioni essenziali su stoccaggio, sicurezza e shelf life, in un formato di facile lettura, per una maggiore sicurezza e rispetto del regolamento GHS. Il QR code sulla provetta di stoccaggio dell’ampolla consente un accesso immediato al certificato di analisi per il tuostandard specifico e il numero di lotto sul sito Restek.com. Scopri di più sulle migliorie da noi recentemente apportate all’imballaggio e all’etichettatura su www.restek.com/Standards2022

9. Praticità e sicurezza in ogni ampolla

Con ogni standard di riferimento a catalogo < 5 mL riceverai in omaggio anche un vial in vetro deattivato con tappo a vite (cat.# 24640) per un facile trasferimento. Ogni ordine comprende anche un Safe Cracker Restek omaggio.

10. Gestione del magazzino

Per garantire la disponibilità immediata dei prodotti ordinati, Restek monitora continuamente e conserva un inventario di oltre 1500 standard a catalogo e numerosi lotti degli standard di calibrazione più richiesti, oltre a più di 4200 composti puri. Aggiorniamo regolarmente il magazzino mesi prima della relativa data di scadenza, per prevenire la consegna involontaria di standard di riferimento scaduti o prossimi alla scadenza.

Cosa sono gli standard di riferimento certificati (CRM)?

Un CRM di Restek è un sottoinsieme esclusivo di standard di riferimento che soddisfa i seguenti criteri rigorosi, definiti dalle norme ISO 17034 e ISO/IEC 17025:

  • Realizzazione a partire da materie prime caratterizzate secondo metodi e strumenti validati.
  • Produzione presso laboratori accreditati ISO secondo procedure documentate.
  • Inclusione negli ambiti di accreditamento del produttore.

Scopri di più sulle credenziali di qualità ISO di Restek e consulta i nostri certificati (con relativi ambiti di accreditamento) alla pagina www.restek.com/iso

Consolida gli ordini con Restek

Oltre agli standard di riferimento primari e secondari, Restek fornisce anche colonne GL e LC, materiali per la preparazione dei campioni, accessori e tanto altro!

Visita www.restek.com/solutions per una quotazione personalizzata!

Per maggiori informazioni consulta il sito www.restek.com/standards

GNSS1556F-IT