Restek
Home / Cromatografia liquida / Colonne LC / Colonne LC analitiche / Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm
Restek
Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm
Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm
  1. Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm
  2. Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm

Raptor

Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm

n° catalogo 9309552
Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm

Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm

Panoramica

Caratteristiche e benefici
  • Ideale per applicazioni bioanalitiche, come droghe e analisi di metaboliti
  • Selettività e ritenzione accresciuta per quei composti difficili da risolvere o per quelli che eluiscono presto con le C18 e per altre sostanze chimiche feniliche
  • Limita la suppresione ionica e permette l'utilizzo di fasi mobili compatibili con la MS
  • E' la più popolare fase stazionaria LC di Restek core-shell in silice SPP da a 1,8 micron, 2,7 micron e 5 micron, Raptor

Maggiori informazioni sulle colonne Raptor con particelle da 1,8 μm

Descrizione del prodotto

I chimici di Restek furono i primi a combinare la velocità tipica delle particelle superficialmente porose (anche note come SPP o particelle “core-shell”) con la risoluzione della tecnologia USLC, estremamente selettiva. Questa nuova generazione di colonne cromatografiche agevola la separazione dei picchi con tempi di analisi più rapidi, utilizzando la strumentazione HPLC e UHPLC esistente.

L'innovativa Bifenilica è la più popolare fase stazionaria di Restek perché è particolarmente efficacie nel separare i composti che sono difficili da risolvere o che eluiscono presto sulle comuni colonne C18 o altri composti fenilici. Ne risulta che la colonna Raptor Bifenilica è estremamente utile per separazioni veloci in applicazioni bioanalitiche come droghe e metaboliti, in particolare per quelli che richiedono uno spettrometro di massa (MS). Un aumento della ritenzione dei composti che eluiscono prima può limitare gli effetti della soppressione di ionizzazione, in più una migliore selettività aiuta ad eliminare la necessità di fasi mobili complesse che non sono adatte per la rilevazione di MS.

Categoria fase: Fenile (L11)
Tipo ligando: Bifenile
Particelle: 1.8 μm, 2.7 μm, o 5 μm di silice porosa in superficie (SPP o "core-shell")
Dimensione del poro: 90 Å
Carico di carbonio: 7% (1.8 µm), 7% (2.7 μm), 5% (5 μm)
End-Cap: sì
Area superficiale: 125 m2/g (1.8 µm), 130 m2/g (2.7 µm), or 100 m2/g (5 µm)
Raccomandazioni d’uso:
Range di pH: 2.0–8.0
Temperatura massima: 80 °C
Pressione massima: 1,034 bar/15,000 psi* (1.8 μm), 600 bar/8,700 psi (2.7 μm); 400 bar/5,800 psi (5 μm)

*Per una maggior longevità delle colonne con particella da 1.8 μm, consigliamo di operare con una pressione massima di 830 bar/12,000 psi.

Proprietà:

  • Aumento della ritenzione di composti bipolari, insaturi o soluti coniugati.
  • Selettività migliorata quando si usa il Metanolo come fase mobile.
  • Ideale per aumentare la sensibilità e selettività in analisi LC-MS.

Passa alla Bifenile quando:

  • Hai notato una selettività limitata usando una fase C18.
  • Hai bisogno di aumentare la ritenzione di composti aromatici.

Specifiche tecniche

Specifiche tecniche
n° catalogo
9309552
Nome Prodotto
Colonna HPLC Raptor bifenilica, 5 µm, 50 x 2,1 mm