Restek
Resource Hub / Video Library / Tagliare una colonna capillare GC in silice fusa

Tagliare una colonna capillare GC in silice fusa

Sottotitoli disponibili in italiano

Descrizione

Quando si esegue la gascromatografia è importante ottenere un buon taglio squadrato per la colonna capillare GC in silice fusa, e un tagliacolonne in ceramica è lo strumento giusto per questa operazione. Un buon taglio è fondamentale per garantire una corretta installazione della colonna e connessioni senza perdite.  

Altre Risorse

Strumenti e ricambi raccomandati da Restek 

Trascrizione

Buongiorno a tutti e benvenuti a un altro dei nostri “Restek tip”. In questo video taglieremo una colonna capillare GC in silice fusa, operazione per la quale sarà necessario un solo strumento: un tagliacolonne in ceramica. Il primo passo sarà quello di verificare i diversi lati del tagliacolonne e identificare il lato liscio.

È sufficiente passare il dito sul bordo del tagliacolonne per distinguere i lati lisci da quelli seghettati. Per tagliare la nostra colonna utilizzeremo il bordo liscio. Per fare questo, prenderemo semplicemente la colonna fra le dita e faremo scorrere il tagliacolonne in ceramica perpendicolarmente alla lunghezza della colonna stessa.

Useremo il bordo liscio per fare una piccola incisione sullo strato di poliammide esterno alla colonna. Poi, andrà semplicemente staccato. È tutto. Possiamo verificare il taglio della colonna se abbiamo a disposizione una lente di ingrandimento con la quale ispezionare il taglio per verificarne i bordi correttamente squadrati. O, se i vostri occhi funzionano meglio dei miei, vi sarà sufficiente appoggiare la colonna sul retro del tagliacolonne.

C’è infatti solitamente abbastanza contrasto per giudicare se il taglio è avvenuto correttamente. Questo è tutto quello che serve per tagliare una colonna capillare GC in silice fusa. Grazie a tutti per aver seguito il nostro "Restek tip".