Restek
Resource Hub / Video Library / Tre consigli per ridurre senza sforzo i tuoi consumi di elio

Tre consigli per ridurre senza sforzo i tuoi consumi di elio

Sottotitoli disponibili in italiano

Descrizione

La scarsità di elio si conferma una nota dolente per la gascromatografia. I prezzi sono in rialzo, rifornirsi può rivelarsi difficile, e siamo di fronte a un problema destinato a durare.

In questo video Restek Tip ti diamo tre consigli diversi per ridurre i consumi di gas e sfruttare al massimo le tue bombole di elio.

Altre risorse 

Strumenti e ricambi raccomandati da Restek

 

Trascrizione

La scarsità di elio si conferma una nota dolente per la gascromatografia. I prezzi sono in rialzo, rifornirsi può rivelarsi difficile, e siamo di fronte a un problema destinato a durare.

In questo video Restek Tip ti diamo tre consigli diversi per ridurre i tuoi consumi di elio. A cominciare da...

Le prove di tenuta

I nostri video trattano spesso di perdite di gas, e c’è un valido motivo: le perdite sono frustranti. Possono infatti interrompere il percorso del flusso, causando perdite di campione e una cromatografia imprecisa. Oltre a questo, eliminare le perdite permette anche di risparmiare una grande quantità di elio.

Quando si controlla la tenuta del sistema è importante utilizzare un Leak Detector elettronico.

Dovrai iniziare dalla fonte, e proseguire lungo tutto lo strumento fino al detector. Stai molto attento alle guarnizioni e alle valvole critiche, soprattutto durante le attività di manutenzione.

Ti consigliamo di eseguire le prove di tenuta come manutenzione ordinaria, in modo da rilevare le perdite il prima possibile e garantire una cromatografia di alta qualità.

Modalità a risparmio di gas

Lo sapevi che il tuo GC ha una modalità che riduce il consumo di elio? In genere si chiama “Modalità risparmio gas” oppure “Risparmio carrier gas”, ma a cosa serve?

Durante le analisi con iniezione split, un rapporto di split elevato potrebbe lasciar passare una grande quantità di carrier gas attraverso la valvola. La modalità a risparmio di gas riduce il flusso della valvola di split dopo un lasso di tempo prestabilito dall’iniezione del campione. Ecco un esempio:

Qui stiamo eseguendo un'analisi con un flusso della colonna di 2 mL/min e uno spurgo del setto di 3 mL/min. Abbiamo un rapporto di split di 100:1 e un flusso totale di elio di 205 mL/min.

La modalità a risparmio di gas si attiva un minuto dopo l'iniezione del campione, riducendo il flusso alla velocità impostata di 20 mL/min.

Il flusso della colonna e lo spurgo del setto rimangono invariati, con un conseguente flusso totale di elio di 25 mL/min. La modalità a risparmio di gas si disattiva prima dell’iniezione successiva.

Nel nostro esempio si ottiene una diminuzione del 79% nel consumo di elio già dopo 100 analisi.

Contatta il produttore del tuo GC e scopri come utilizzare la modalità a risparmio di gas sul tuo strumento.

Spegni il GC

Se il GC non viene utilizzato a lungo, assicurati che le zone riscaldate si raffreddino e chiudi l’alimentazione del gas allo strumento. Quando riprenderai le analisi, dovrai ricordarti di spurgare la colonna prima di riscaldarla ad alte temperature.

Che ne diresti in un carrier gas diverso?

A seconda delle tue esigenze specifiche e dei tipi di analisi che esegui, potresti valutare di cambiare carrier gas. L'idrogeno e l'azoto sono economici, facilmente reperibili e possono essere prodotti da generatori di gas direttamente sul banco del tuo laboratorio.

Abbandonare l'elio potrebbe non essere una soluzione adattata a tutti i laboratori, ma considerando il risparmio economico e la stabilità della fornitura vale senz’altro la pena valutare carrier gas alternativi.

Questi suggerimenti possono aiutarti a non sprecare gas e sfruttare al massimo ogni bombola di elio.

Per domande o maggiori informazioni su come passare a un nuovo carrier gas, consulta le risorse indicate sotto e visita il sito https://www.restek.com

Grazie per aver guardato questo video Restek Tip!

GNAV3671-IT